1. Home
  2. Edizioni
  3. 2016
  4. Marta maggioni

Marta Maggioni

HANAMI COLLECTION

Nella tradizione nipponica esiste un particolare connubio tra l'uomo e la natura. Nello Shintoismo la natura non è la madre di oggetti inanimati bensì di un'insieme di anime vitali che la popolano. La natura e l'uomo sono quindi espressione unica e perfetta dei kami, entità spirituali arcane e sfuggenti.

La loro energia, il loro potere fecondo e distruttivo, pervade tutti gli aspetti dell’esistenza e pulsa in ogni vita, dalle radici nella terra ai delicati fiori che si schiudono sulle fronde degli alberi.

L' Hanami, letteralmente “ ammirare i fiori”, è una consueta usanza giapponese che consiste nel godere della bellezza del creato, in particolar modo della fioritura dei ciliegi.

E Hanami è anche il nome che ho dato alla mia collezione; una linea di abiti ispirata a questi boccioli a tinte tenui chiamati Sakura e al misterioso mondo delle Geishe.

I due sono elementi intrecciati e consecutivi, dotati di estrema bellezza ed eleganza, raffinatezza e caducità. Possono essere delicati ma forti, leggeri e malinconici, in un continuo mutamento ancestrale simile ad una danza che forgia equilibrio e armonia.

I fiori di ciliegio ricorrono spesso nel simbolismo giapponese: rimandano ai cinque orienti del Buddhismo esoterico ( i quattro punti cardinali e il centro), ai cinque elementi sacri alla tradizione nipponica (terra, acqua, fuoco, aria e vuoto). Sono fiori immortali, eterni e non appassiscono mai. Il vento primaverile li accarezza, staccandoli dai rami e li culla leggero, accompagnandoli nei cieli.

Si dipanano nella collezione forme femminili che sottolineano il punto vita e modelli a linee fluide e morbide; una perfetta sintesi di innovazione e tradizione con un soffuso rimando all'abbigliamento

e ai kimono delle “donne dai piedi di loto”, alla cerimonia del the e alle silenziose passeggiate tra i lunghi viali alberati.